Lo scultore e designer Antonio Massarutto

Anche se il suo stile è fortemente condizionato dalle sculture cinetiche in fil di ferro di Alexander Calder e dalle opere di Picasso, Antonio si avvicina in particolar modo al mondo animale e all’ambiente naturale. Ha intrapreso la sua carriera artistica creando sculture astratte, oggi invece tra le sue “creature” troviamo bestie del mondo reale come cinghiali, cervi, cani e bovini, oltre ad animali più esotici tra cui rinoceronti e coccodrilli. Le sue opere sono spesso create utilizzando materiali di scarto e riciclati, tramite i quali ha ideato il concetto di “land art”. Per queste installazioni Antonio cerca luoghi sulle montagne o in campagna e costruisce le sue sculture con i materiali che trova sul posto.

read more >

Rosellina Avoscan: pittrice, scultrice e ceramista

Le opere di Rosy sono legate in maniera particolare a due temi paralleli: la giustizia sociale e le difficoltà affrontate dai rifugiati in fuga dai paesi dilaniati dalla guerra. Il suo obiettivo è di comunicare, educare e modificare l’opinione pubblica attraverso la sua arte; le sue creazioni dimostrano infatti, compassione ed empatia. L’opera multimediale “Honorum” esprime proprio questo: è una creazione personale atta a onorare le vite dei bambini rifugiati, annegati nel Mar Mediterraneo.

read more >

Editoriali recenti

Chianti e Valdelsa, Ristorazione e Produttori

Rara avis in terris: la tutela europea del Gallo Nero

Secondo il Consorzio, la notorietà del Gallo Nero e la somiglianza col gallo colorato potevano ingenerare, nella percezione dei consumatori, un nesso tra i due marchi, tanto da poter determinare un indebito vantaggio a favore dell’azienda laziale. Azienda che, per sua parte, sosteneva invece la differenza tra i “due galli”: mentre il Gallo Nero è un marchio collettivo e designa una serie di vini rossi che provengono dal Chianti, il gallo colorato è un marchio individuale relativo a un vermentino prodotto nella Gallura, zona della Sardegna che deve il nome allo stesso volatile. Dovendo esprimersi sulla richiesta di registrazione del gallo colorato, l’Ufficio europeo per la proprietà intellettuale comparava i due marchi e, aderendo sostanzialmente alle argomentazioni chiantigiane, la rigettava. In conseguenza, l’azienda laziale chiedeva al Tribunale europeo di esprimersi sul rifiuto di registrazione.
Alto Tevere e Valtiberina Toscana, Ristorazione e Produttori

I miei giorni indimenticabili a Tenuta dei Mori

Belvedere con panoramica mozzafiato su Perugia, saloni d’onore interni, piscina, giardino ornamentale e veranda naturale, vino e menù da gourmet: da sempre la Tenuta dei Mori, a Villanova, borgo antico sulla collina umbra, mette in equilibrio ambiente ed atmosfera. Dal matrimonio, la più classica delle cerimonie, ad una vacanza premio aziendale o familiare di benessere, la Tenuta dei Mori trasforma un’iniziativa in un evento con soluzioni total service, in grado di confezionare su misura arredo, decorazioni, soggiorno, ristorazione e animazione. Standard da relais e accoglienza sono il segreto del proprietario, tornato nei luoghi della sua infanzia e per riqualificare l’azienda viniviticola di famiglia.
Alto Tevere e Valtiberina Toscana, Lifestyle

Verso un ecoturismo di prossimità?

Le Riserve Naturali presenti in valle si prestano perfettamente a questo scopo: “I monti Rognosi con le ofioliti ed il pino nero, l’Alpe della Luna con le rocce Marnoso Arenacee e le faggete secolari, la golena del Fiume Tevere, l’Alpe di Catenaia e le altre aree degne di nota contraddistinte da una serie di itinerari e cammini importanti a livello internazionale.