Di Guilherme Caleffi Spindola

 

Norcineria e Fattoria di Norcia celebrano le antiche tradizioni della lavorazione di salumi e prodotti agricoli. Le attività della fattoria e della norcineria degli Ulivucci sono state tramandate dai genitori di Catia e Claudio e sono profondamente radicate nel loro DNA. Claudio è cresciuto con l’allevamento dei bovini e con la tradizionale produzione di latte, attività familiare iniziata dal padre e dal nonno. Nel tempo ha preso le redini dell’impresa per poi, nel 2012, unirsi all’azienda Ulivucci. Questa transizione ha segnato la trasformazione della fattoria dalla produzione di latte e allevamento di bovini alla coltivazione di legumi e cereali tipici, destinati alla vendita diretta nel negozio.

 

 

Allo stesso modo, la Norcineria Ulivucci fu rilevata dal padre di Catia all’età di vent’anni: inizialmente lavorò come norcino, specializzandosi dunque nella nobile arte della norcineria, e successivamente mise in opera un allevamento di suini e un laboratorio di lavorazione di salumi, poi venduti in negozio. Tuttavia, nel tempo e con le nuove normative, l’attività si è concentrata esclusivamente sulla vendita di salumi, lavorati da un laboratorio artigianale di Norcia.

Il momento più difficile che hanno dovuto affrontare, sia come famiglia che con le loro attività, è stato il terremoto del 2016. Il territorio, immerso nel verde e ricco di paesaggi stagionali diversi, offre esperienze di contatto con la natura e passeggiate nei boschi, ma allo stesso tempo è una terra che toglie molto. Nel 2016, si sono ritrovati con una casa inagibile, strutture danneggiate e un paesaggio completamente cambiato e distrutto, con i loro monumenti e punti di riferimento scomparsi. È iniziato così uno sforzo di ricostruzione che ha richiesto enormi energie.

Nonostante siano passati otto anni, la terra è ancora ferita e c’è ancora molto da fare. La solidarietà degli italiani è stata immensa; l’Italia ha mostrato il suo cuore in quei momenti e, con l’aiuto di tutti, Catia e Claudio sono riusciti a superare i momenti iniziali molto difficili. Il canale di vendita online ha permesso loro di mantenere l’attività aperta e di non abbandonare queste terre.

Attualmente, la Norcineria Ulivucci è ancora fuori dalla loro storica sede, situata proprio di fronte alla Basilica di San Benedetto; oggi si trovano a soli 50 metri dalla Porta Ascolana, appena fuori dalle mura della città. Hanno rischiato che Norcia diventasse una città fantasma, ma grazie a coloro che hanno continuato a vivere e investire nel territorio, Norcia sta tornando coraggiosamente alla normalità.

Per quanto riguarda la fattoria, l’uso iniziale dei campi per l’allevamento è stato convertito nella coltivazione di prodotti agricoli tipici, con l’introduzione di alcune innovazioni. Le lenticchie, particolarmente ricche di ferro e facili da cucinare, sono un prodotto di eccellenza. Dal 2023 è stata introdotta anche la coltivazione delle lenticchie nere che sono ancora più piccole, di facile cultura e molto gustose. Anche il farro, lavorato per zuppe o intero. È stata poi introdotta la coltivazione dei ceci, sia quelli bianchi, piccoli, rotondi e lisci, che quelli neri, più rugosi e con un maggiore contenuto di ferro e Omega-3.

Un altro prodotto tipico degno di nota è la roveja, un legume originario di questa zona. La roveja è una varietà di pisello che cresce spontanea e ora viene coltivata. Viene utilizzata per fare un piatto tradizionale chiamato “farecchiata,” un piatto molto semplice ma saporito della cucina contadina, che è essenzialmente una versione diversa della polenta di mais. È una vera unicità della nostra regione. Inoltre, ciascuno di questi legumi contribuisce con la sua fioritura a creare il mirabile paesaggio che abbellisce la valle.

Per la Norcineria Ulivucci, i principali prodotti sono i salumi e i formaggi tipici come il “Prosciutto IGP”, il “Guanciale” e il formaggio “Pecorino”. La produzione non è fatta su larga scala ma offre prodotti autentici e di alta qualità, con una produzione al 100% di animali italiani lavorati artigianalmente secondo la tradizione locale. Tutti i loro prodotti possono essere trovati sul sito web e spediti direttamente a domicilio.

Visitare Norcia, mangiare cibo tradizionale, vedere paesaggi mozzafiato, essere in contatto con una famiglia locale tradizionale come gli Ulivucci e, infine, vivere un’esperienza autentica umbra, rendono tutto questo un’esperienza assolutamente indimenticabile!

 

 

Info: Via della Stazione, 1/e, 06046 Norcia PG / Tel. 320 868 7487 / www.norcineriaulivucci.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *