ARCHIVIO EDITORIALI

Sul legame con i luoghi di origine
25/07/2018 - 09:30
“Vi è un piacere nei boschi inesplorati e un’estasi nelle spiagge deserte, vi è una compagnia che nessuno può turbare presso il mare profondo, e una musica nel suo ruggito; non amo meno l’uomo ma di più la natura dopo questi colloqui dove fuggo da quel che sono o prima sono stato per confondermi con l’universo e lì sentire ciò che mai posso esprimere né del tutto celare”. (George Gordon Byron) Come tutti ormai...
Val d'Orcia, poesia di luce
19/07/2018 - 16:00
  “Quando i miei figli erano piccoli, facevo un gioco con loro. Gli davo un rametto ciascuno e dicevo loro di spezzarlo. Non era certo un'impresa difficile. Poi gli davo un mazzetto e dicevo di provare con quello. Ovviamente non ci riuscivano. Quel mazzetto – gli dicevo – quello è la famiglia”.ù (Alvin Straight, dal film ‘Una Storia Vera’ di David Lynch) La prima volta che ho percorso la Val d’Orcia, in un viaggio...
Aristocrazia e narcisismo
20/06/2018 - 15:45
Ma tu eri mia, e come mia t'ho amata, | come mia t'ho lodata; era ben mia | quella cosa di cui andavo fiero; | e mia sì fortemente la sentivo, | da non appartenere più a me stesso | con altrettanta forza, tanto in alto | è stata sempre lei nella mia stima. (Leonato: atto IV, scena I), W. Shakespeare, “Molto rumore per nulla”. Shakespeare è un fine conoscitore dell’animo umano ed anche nelle sue commedie, gioco forza,...
Sul valore rituale
21/05/2018 - 09:45
  Era da molto tempo che non facevo più vigilia. Così quel venerdì al ristorante, non ho mangiato carne. Sebbene in quella cucina rurale di montagna fosse la specialità della casa – e la padrona l’avesse fieramente suggerita. Non un grande sacrificio, si potrebbe dire. D’altronde dei ravioli alle erbe fatti in casa ed una generosa porzione di porcini fritti non sembravano un dispetto. Così, rapito da un breve...

Pagine