ARCHIVIO EDITORIALI

Giorni di vento
15/12/2017 - 11:30
Sul rapporto intimo tra la condizione umana e la contingenza naturale si sono stesi fiumi d’inchiostro. Il pezzo che oggi mi sovviene è della lucida penna di Hemingway, dal racconto Tre giorni di vento: “Fuori, adesso, la storia di Marge non era più così tragica. Non aveva neanche più tanta importanza. Il vento portava via tutto, anche queste cose (…). La cosa aveva perso tutta la sua importanza. Il vento col suo soffiare,...
I gabbiani di Belladanza
21/11/2017 - 09:30
"Niente vive a lungo Solo la terra e le montagne. (Antilope Bianca) “Ho sentito dire che volete metterci in una riserva vicino alle montagne. Io non voglio andarci. A me piace scorazzare nelle praterie. Lì mi sento libero e felice, ma quando ci stabiliamo in un posto diventiamo pallidi e moriamo”. (Satanta, capo dei Kiowa) A voi i gabbiani di Belladanza sembrano felici? E voi stessi, inurbati e tristi, vi sentite...
Un mondo nuovo
26/10/2017 - 11:45
  “L’impulso, arrestato, trabocca, e l’inondazione è il sentimento, l’inondazione è la passione, l’inondazione è perfino la pazzia: tutto dipende dalla forza della corrente, dall’altezza e dalla resistenza dell’ostacolo. La corrente senza ostacoli scorre placidamente lungo i canali stabiliti verso una calma felicità” Aldous Huxley, Il Mondo Nuovo (1932)   In pieno Novecento c’era chi aveva ben capito...
Come essere felici
25/09/2017 - 16:15
  La felicità è nel differirla, non nell'averla. Nell'averla c'è la noia di averla avuta. (Carmelo Bene) Come ebbe a dire Blaise Pascal la felicità non è certo un puerile divertissement borghese, ovvero un diversivo od una distrazione, o come oggi si dice un entertainment in grado di stordirci dalle questioni e dai fatti contingenti. Ma è una consapevolezza, una coscienza della propria condizione,...

Pagine